fbpx

Trattamento acqua e accessori

Il cloro, ossidante e disinfettante, riesce a eliminare in poco tempo tutti i microrganismi, i batteri e le alghe presenti in acqua. È il sistema più utilizzato, principalmente in due forme differenti: ipoclorito di calcio e ipoclorito di sodio, in entrambi i casi reperibile in commercio in forma granulare (dicloro), in pastiglioni (tricloro), liquida (ipoclorito di sodio) o in pastiglie multifunzione (cloro, alghicida, flocculante e stabilizzante). Le pastiglie di cloro stabilizzato (da 20, 200 e 500 grammi) sono le più pratiche perché già dosate. Vengono inserite nei cestelli degli skimmer o nel dosatore galleggiante, sciogliendosi lentamente e in modo omogeneo.

Vantaggi e svantaggi

I vantaggi dell’uso del cloro in pastiglie sono molti: la facilità di movimentazione, l’elevata stabilità nella degradazione ai raggi U.V. e la praticità di conservazione. L’unico svantaggio è dato dall’aumento del livello di acido isocianurico in vasca, che deve essere fisicamente eliminato con periodici ricambi di acqua della piscina. Per massimizzare l’efficacia del cloro deve essere però tenuto sotto controllo il valore del pH. Più alto sarà il pH, meno efficace sarà l’azione del cloro immesso in piscina.
Il cloro liquido presenta elevata stabilità alla fotolisi e all’evaporazione, agendo anche come ossidante per eliminare le sostanze organiche non filtranti.

I vantaggi del cloro liquido sono da rintracciare particolarmente nell’assenza di acido isocianurico come stabilizzante, nella convenienza economica e nell’utilizzo immediato perché già diluito. Gli svantaggi tuttavia non sono pochi: i bidoni in commercio sono voluminosi e pesanti e ciò tende a far aumentare sensibilmente il valore del ph, può creare insorgenza di calcare e incrostazioni, sbianca i materiali colorati con cui entra in contatto e necessita di un sistema di dosaggio automatico.

Infine, il cloro in forma granulare (detto anche “cloro shock”) è utilizzato sia per il trattamento iniziale sia per la gestione corrente. È indicato per le piscine in liner, vinile, poliestere e verniciate. I vantaggi di questo sistema di disinfezione comprendono: la facilità di movimentazione e conservazione, lo scioglimento rapido in acqua, il ph neutro e la stabilità nella degradazione ai raggi U.V.
Unico svantaggio, come nel caso del cloro in pastiglioni, è l’aumento della concentrazione di acido isocianurico nell’acqua della piscina.

Trattamento anti-alghe
Deve essere effettuato il giorno dopo il trattamento del cloro immettendo Anti alga in misura di 10gr/m³

Gli elementi che favoriscono la nascita e la proliferazione delle alghe sono:

  • Temperatura elevata
  • pH alto
  • Insufficiente clorazione
  • Presenza di nitrati

E’ indispensabile che venga frequentemente controllato il valore del pH e del cloro libero, in modo da apportare rapidamente quelle correzioni indispensabili per portare i parametri entro la norma.

Le alghe si manifestano sotto diverse forme. Normalmente sono attaccate alla parete o sul fondo della piscina, in punti in cui vi è minor circolazione dell’acqua, ma possono restare anche in sospensione. Le alghe sono di diverso tipo e di diverso colore, le più frequenti sono le verdi e le nere, queste ultime sono le più difficili da combattere.

Per un uso corretto, il prodotto va immesso lentamente nello skimmer ad impianto funzionante.

 

Trattamento al sale

L’elettrolisi al sale è uno dei sistemi di dosaggio automatico più innovativo: l’acqua della piscina, leggermente salata, ha il vantaggio di non essere clorata. Il sale viene trasformato in cloro gassoso, un potente disinfettante che si scioglie istantaneamente nell’acqua. Il cloro attivo, combinato con le particelle minerali diffuse tramite la cartuccia, permette di demoltiplicare l’azione di lotta contro i batteri, le alghe ed i micro-organismi. Il cloro attivo, che si elimina sotto l’effetto degli UV del sole, viene costantemente rinnovato dalla cellula senza alcun intervento da parte vostra.

Vantaggi e svantaggi

Tra i vantaggi del trattamento al sale troviamo:

  • percezione di benessere migliore rispetto ad acqua non salata
  • eliminazione dei problemi di stoccaggio e dosaggio del prodotto chimico, non si deve più maneggiare e preoccuparsi di dosare il prodotto (cloro)
  • riduzione dei costi

Le cose fondamentali da conoscere su sistemi ad acqua salata prima di decidere se conviene utilizzarli nella vostra piscina sono invece le seguenti:

  • Bilanciamento chimico – L’acqua salata non è esente da manutenzione
  • Svuotamento – Norme in materia di scarico delle piscine di acqua salata
  • Corrosione galvanica – Un complicato processo elettrico che può arrivare anche a rovinare la vostra piscina

 

Trattamento al potassio e magnesio

I minerali naturali, aggiunti direttamente all’acqua della piscina, passano attraverso l’Idrossinatore e generano Idrossido di Magnesio. Questa forma di Magnesio è conosciuta per la sua particolare delicatezza, in particolare sulle pelli sensibili. Il Magnesio, infatti, ha la capacità di agire sulla pelle come un magnete aiutandola a disintossicarsi dalle impurità, favorendo il restringimento dei pori e renderla morbida, luminosa e liscia.

Produce inoltre un cloro naturale che disinfetta ed elimina per ossidazione i batteri, i funghi e le alghe che si possono trovare nell’acqua, garantendo una perfetta sterilizzazione senza l’immissione di prodotti chimici altamente inquinanti.

I benefici del trattamento al magnesio sono ampiamente riconosciuti, troviamo infatti:

  • Limpidezza e dolcezza dell’acqua
  • Effetto schiarente
  • Non impattante sull’ambiente
  • Ridotto fabbisogno d’acqua
  • Filtrazione molto fine
  • Ridotto fabbisogno energetico

 

Trattamento ai raggi UV

L’acqua della piscina viene disinfettata dai raggi ultravioletti UV-C al momento del suo passaggio nella cellula di trattamento. L’azione disinfettante degli UV é prolungata dall’aggiunta quotidiana (tramite una pompa dosatrice addizionale) di piccole quantità di prodotto a lenta dissoluzione (ossigeno attivo).

Il trattamento ai raggi UV assicura :

  • un’acqua chiara e sana senza aggressioni per la pelle, i capelli, le mucose o gli occhi
  • il rispetto dell’ambiente : gli ultravioletti di tipo C hanno un’azione fisica ed i prodotti a lenta dissoluzione senza cloro non libero nessun residuo tossico per la natura e per i bagnanti.
  • nessun rischio di allergia
  • nessuna corrosione o odore (cloramine)
  • compatibile con tutti i tipi di rivestimento, di materiale e di filtrazione

Articoli correlati

Le vostre segnalazioni sono importanti!

Le segnalazioni dei nostri Clienti ci aiutano a individuare gli aspetti critici del nostro servizio e ci permettono di intervenire per migliorare la nostra attività e la vostra soddisfazione.
Utilizza il seguente form per segnalarci il tuo reclamo, provvederemo immediatamente a prendere in carico la tua richiesta e a risponderti in maniera efficace e veloce.