fbpx

Fasi d’installazione piscina a sfioro interrata in c.a.

Tempo di lettura: 7 min

L’installazione di una piscina in un giardino porta una grande trasformazione e la mole di lavori da attuare la si può paragonare alla costruzione o alla ristrutturazione di un immobile, con i relativi vantaggi e svantaggi. Affidandosi ad una ditta specializzata, come noi di IdroTec la costruzione di una piscina può essere più rapida, semplice e meno invasiva.  Prima di tutto per costruire una piscina interrata, è necessario ottenere le autorizzazioni burocratiche dal comune e seguire le norme tecniche edilizie. Una volta ottenuti i permessi, si aprono le danze.

GLI STEP

1-Sopralluogo e progettazione: una volta in possesso dei titoli autorizzativi necessari, si compie un sopralluogo per collocare attraverso un tracciamento l’esatta posizione della piscina indicata nel progetto. Definito insieme al cliente, insieme al geometra\architetto, si esegue il progetto esecutivo specifico per la piscina da realizzare ove sono indicati: ingombri di scavo, interferenze con impianti, distanze da elementi critici (confini, etc…), quote rispetto a punti e/o quote di riferimento, posizione degli allacci elettrici ed idraulici, posizione delle tubazioni dell’impianto tecnico.

2-Scavo e preparazione del terreno: una volta prese le misure nel punto esatto in cui dovrà essere installata la piscina, il primo passo è realizzare lo scavo. Questa operazione è da effettuare con mezzo meccanico, che dovrà eseguire uno scavo di dimensioni maggiori di quelle finali della piscina, per poter contenere comodamente anche la struttura della vasca di compenso. Terminate le operazioni, si passa a definire gli angoli dello scavo a mano, lisciando il perimetro e squadrando la sagoma.

3-Basamento in calcestruzzo: eseguito lo scavo della corretta dimensione con la profondità adeguata e scelta in funzione del posizionamento verticale della vasca, il passo successivo della costruzione della piscina è la realizzazione del basamento di fondo. Preparato il terreno si può passare alla creazione della base, installando una cassaforme in legno che servirà a delimitare la gettata di cemento della forma desiderata. In questa fase si posano anche i tubi maggiorati in cui andranno successivamente inseriti i tubi di filtrazione, in modo che siano protetti all’interno del cemento. Si potrà poi fissare la rete elettrosaldata per la gettata di cemento e procedere, facendo attenzione che la gettata sia lisciata in modo da avvicinarsi il più possibile al prodotto finito, così da non dover aggiungere altro materiale autolivellante in seguito. Una volta concluso il getto, il basamento sarà già realizzato e basterà farlo maturare.

 

4-Creazione dei lati della struttura, perimetro, solarium ed eventuale scala: una volta avvenuta la maturazione del calcestruzzo del basamento, sarà possibile procedere con la costruzione delle pareti e quindi del perimetro della piscina. Durante l’esecuzione del basamento sono stati predisposti i ferri verticali in posizione opportuna, creando cosi l’armatura verticale delle pareti con passo costante dei ferri. In questa fase andranno previsti i fori appositi per sfioro, bocchette e nicchie per l’illuminazione in modo da avere gli spazi necessari per installarli successivamente, evitando il rischio di rovinarli durante la realizzazione delle pareti. Una volta che il cemento sarà asciutto, si potrà rimuovere la struttura in legno. Se si sceglie di creare una scaletta interna in muratura in questa fase si potrà predisporne la struttura. Nel caso si scelga di rivestire la piscina con piastrelle o pietra in questa fase andrà aggiunto anche un giunto bentonitico per evitare perdite di carico.

5-Locale tecnico: il cuore della piscina è contenuto all’interno del locale tecnico. Il locale tecnico della piscina può essere realizzato con un manufatto in opera ad esempio in calcestruzzo armato, oppure può essere di tipo prefabbricato, realizzato in materiale plastico, vetroresina o similare, (nelle foto di questo articolo è stato realizzato in c.a.) Il locale tecnico serve per contenere il filtro della piscina, la pompa di circolazione, eventuali dosatori automatici per regolazioni parametri dell’acqua, domotica, valvolame necessario per le regolazioni e le operazioni sull’impianto di circolazione e filtrazione.

6-Nicchie, bocchette e illuminazione: a questo punto si possono posizionare tutti i componenti dell’impianto (skimmer, getti, bocchette e nicchie per l’illuminazione) e fissare alla parete, riempiendo gli spazi dei fori, predisposti nella terza fase, con il cemento. È possibile rivestire anche la parte esterna del locale tecnico con una membrana isolante, prima di interrarlo completamente. In questa fase sarà anche consigliabile controllare che tutti i tubi e i collegamenti dell’impianto funzionino in modo corretto. Terminata questa fase si può procedere al reinterro della struttura.

7-Rivestimento interno: le piscine in cemento armato danno la possibilità di personalizzare il rivestimento, essendo adatte a tutti i materiali, dalla membrana armata (liner), alle piastrelle, pietre, marmo o resine. In questa realizzazione si è utilizzato il liner, quindi al di sotto del bordo deve essere preventivamente montata la guida in alluminio: sulla parete è infatti necessario tassellare sul calcestruzzo ormai maturato una guida spessa circa 1 cm che servirà per agganciare il PVC di rivestimento. Al di sopra di questa guida verrà posta la colla per il posizionamento della piastrella perimetrale di bordo. Prima della posa della colla ed il posizionamento definitivo della piastrella di bordo, ogni elemento viene posato a secco e vengono effettuati i tagli di campitura necessari.

 

8-Bordi e Solarium: che si tratti di veri e propri bordi perimetrali, integrati alla struttura della vasca, o di una pavimentazione a sé stante, magari uniforme in tutto il giardino, il materiale che ricopre l’area immediatamente circostante la piscina non va scelto con leggerezza. È qui infatti che si gioca una doppia partita: della sicurezza e dell’estetica.
I criteri da tenere a mente sono 4:
Sicurezza. Per evitare spiacevoli incidenti e mantenere alto il livello di sicurezza in piscina, è importante che il materiale scelto sia antiscivolo anche in presenza di residui di acqua.
Resistenza. I bordi perimetrali sono soggetti a sollecitazioni meccaniche di vario tipo, devono sostenere calpestii e pesi di varia natura e sono esposti agli agenti chimici della piscina, oltre che alle condizioni meteorologiche. Per questo è importante che il materiale sia robusto, antigelivo e antitermico, oltre che resistente all’acqua clorata.
Estetica. Inutile negarlo, anche l’aspetto estetico è uno dei fattori che guidano l’acquisto e, nonostante non sia l’unico, è bene che sia soddisfatto tanto quanto gli altri. Fortunatamente le opzioni in commercio sono molte e non sarà difficile creare profili dal forte impatto visivo.
Manutenzione e pulizia. Come il resto della vasca, anche l’esterno andrà pulito e curato, soprattutto se si tratta di materiali naturali come il legno: preoccuparsene prima di doverlo scegliere, può far risparmiare qualche spiacevole sorpresa.
Tipi di materiale utilizzati per la realizzazione: piastrelle in gress porcellanato, bordi in pietra, marmi, pavimentazione in legno, decking o WPC (materiale di nuova generazione nato dall’unione di scarti di legno industriale e resine termoplastiche.)

10 -Riempimento: Ora la piscina è pronta per essere riempita d’acqua e tuffarsi… … … SPLASH!

Tecnologie costruttive a confronto

Ogni tecnica costruttiva ha dei pregi e dei difetti che la caratterizzano, essenzialmente legati ai materiali e alle tecnologie applicate che, benché porteranno tutti al risultato finale di avere una bella piscina in giardino, si differenzieranno per durata, costi, utilizzo giornaliero e garanzie.

PISCINA IN

PANNELLI IN ACCIAIO

CEMENTO ARMATO

POLISTIROLO

VETRORESINA

Resistenza pareti

✅

✅

✅

❌

Adattamento
ad ogni terreno

✅

✅

❌

❌

Rapidità lavori

✅

❌

✅

✅

Costo

✅

✅

✅

✅

Libertà forma e dimensioni

✅

✅

❌

❌

Rivestimento

Liner, PVC armato

Liner, PVC armato, piastrelle o mosaico

Liner, PVC armato

Vetroresina

Garanzia

Da 20 a 30 anni

Da 20 a 30 anni

Da 10 a 15 anni

Mediamente 10 anni

Punteggio

10/10

8/10

6/10

4/10

Devi realizzare la tua nuova piscina? Rivolgiti al nostro team di progettisti  per un preventivo che dal oltre 30 anni realizzano piscine. La soluzione edilizia la troviamo noi! Fissa un appuntamento con i nostri esperto per valutare insieme la tua situazione o fissa la tua videoconsulenza.

❤︎ Grazie per una così bella attenzione ❤︎
Lo staff…
IdroTec Acqua Aria Fuoco

Empty table

Articoli recenti

18 APRILE 2024

AFM: materiale filtrante con approccio biologico. Consuma meno cloro e meno acqua!

LEGGI
5 APRILE 2023

Consigli per una festa in giardino!

Ricomincia la bella stagione e bisogna organizzare una festa in giardino!!!  Un’esperienza divertente e rilassante, soprattutto se si dispone già...

LEGGI
1 DICEMBRE 2022

Calendario dell’avvento 2022

Siamo lieti di presentarvi il calendario dell'Avvento 2021! Ogni giorno ci saranno fantastiche promozioni ed offerte su tutti i prodotti...

LEGGI

Le vostre segnalazioni sono importanti!

Le segnalazioni dei nostri Clienti ci aiutano a individuare gli aspetti critici del nostro servizio e ci permettono di intervenire per migliorare la nostra attività e la vostra soddisfazione.
Utilizza il seguente form per segnalarci il tuo reclamo, provvederemo immediatamente a prendere in carico la tua richiesta e a risponderti in maniera efficace e veloce.